Paolo Veronese 1528 - 1588

 

 

Paolo Veronese: Verona, 1528 – Venezia, 19 aprile 1588. Il suo vero nome è Paolo Caliari.

Pittore, nato a Verona, ma veneziano di elezione, è annoverato fra i capo scuola della grande città pittorica con Tiziano e Tintoretto.

Di temperamento assolutamente. opposto al Tintoretto, Paolo nei suoi lavori dimostra un temperamento geniale, musicale, festoso, seguitando e anzi svolgendo con compiutezza vivace i temi già tentati da Palma il Vecchio, Bonifacio, Paris Bordone, spiegando come essi, ma con una più smagliante spigliatezza, scenografie vastissime, teorie di gentiluomini e dame, festini veneziani.

Allievo del Badile, collaborò con Battista Zelotti alla decorazione della Villa Soranzo a Castelfranco. Nel 1555 è a Venezia, pittore del Palazzo Ducale. Contemporaneamente inizia i dipinti per la Chiesa di San Sebastiano.

Nel 1563, per il Refettorio di San Giorgio Maggiore compone le Nozze di Cana, ora al Louvre.

Per altri conventi altre celebri Cene: La Cena in casa del Fariseo, a Brera; La Cena in casa Levi, nelle Gallerie di Venezia; Il convito di Gregorio Magno.

Nel 1576, per la sala del Gran Consiglio, in Palazzo Ducale esegue l’affastellata Incoronazione di Venezia Il Veronese è il più gaio e il più seducente dei pittori veneti;

 

 

 

"La battaglia di Lepanto"

 

"Pietà"

 

"Marte e Venere uniti dall'amore"

 

 

ne deriva, a guardarlo una gioia quasi sensuale che discende dall’incanto e dalla fulgida freschezza del suo colore, ricco, caldo, vigoroso; dalla forza che splende nei suoi personaggi; dallo sfarzo degli abbigliamenti nei soggetti mondani; dalla magnificenza dei suoi sfondi.

Trattò soggetti religiosi, mitologici e allegorici.

Tra le sue opere sparse in Italia e nei principali musei del mondo, oltre quelle citate, ricordiamo:

le superbe decorazioni della villa Barbaro, a Maser; l’Adorazione dei Magi Il ratto di Europa Venezia tra la Giustizia e la Pace, La presa di Smirne, La difesa di Scutari, L’apoteosi di Venezia, Il ritorno del doge Contarini dopo la vittoria di Chioggia, ll trionfo di Venezia, nel Palazzo Ducale, Il matrimonio di Santa Caterina, nella Chiesa omonima a Venezia; la Natività della Chiesa di San Giuseppe di Castello; Il matrimonio di Santa Giustina, a Ginevra; La presentazione al Tempio, Mosè salvato dalle acque, a Berlino; L’incendio di Sodoma; Susanna e i vecchioni; Il calvario; I discepoli di Emmaus, al Louvre; La speranza, il magnifico Ritratto di gentiluomo, Predica del Battista, Sant’Elena, a Roma; La Deposizione di Cristo, a Gaeta; Giuditta e Oloferne, Ritratto di donna, Annunciazione, Fanciullo che prega, a Genova; La regina di Saba e Salomone, a Torino; ecc. (1528-1588).

"Nozze di Cana"       "Predica di S.Giovanni Battista"       "Gesù parla ai Dottori"

  Home  |  Introduzione  |  Storia dell'Arte  |  Tavole cronologiche  |  Artisti  |  Eventi  |  Nudo nell'Arte   |  Impressionismo  |   Immagini per Desktop  |  Movimenti artistici

 Home  |  Introduction  |  Art's history  |  Chronological tables  |  Present day Artist's  |  Artists of the past  |  Astrology in the Art   Naked in the Art's   |   Impressionism  |  Desktop

Artinvest2000 Il Portale internazionale delle Arti Copyright 1999 - 2007© E' severamente vietata la riproduzione anche parziale dei contenuti di questo Portale senza la preventiva autorizzazione. Qualunque illecito verrà perseguito a norma di Legge. Utilizzare la risoluzione 1024x768