Tiepolo Giambattista 1696 - 1770

 

   English version

 

 

Tiepolo: il pittore nacque a Venezia nel 1696 e scomparve a Madrid nel 1770. 

I suoi interessi 

 Massimo decoratore del Settecento fu anche disegnatore e incisore abilissimo. Il suo interesse si rivolse ai contemporanei Piazzetta, S. Ricci, F. Bencovich e alla grande tradizione veneta cinquecentesca, rivelò fin dalle prime opere di rilievo dal "Paesaggio del Mar Rosso" alla "Gloria di S. Teresa" ai "Carmelitani di Venezia", alla "Madonna del Carmelo" ora a Milano nella Pinacoteca di Brera, e alle "Quattro scene mitologiche delle Gallerie delle accademia a Venezia risalente al 1720-22, la tendenza a staccarsi dal filone della tradizione barocca.

Le prime decorazioni

 L'artista affrontò le prime prove di quella imponente opera di frescante che costituisce la parte più scenografica della sua attività decorando palazzo Sandi-Porto a Venezia nel 1724-25 e recandosi quindi a Udine per eseguire gli affreschi nella cattedrale e nel palazzo vescovile nel 1726-28.

La sua fama fece l'eco

 Famoso oltre i confini dello Stato veneziano ricevette commissioni a Milano e in Lombardia, quali i cicli decorativi per i palazzi milanesi "Archinto" costruito nel 1731 e distrutto nel 1943, "Dugnani" già Casati nel 1731, "Clerici" nel 1740 con la fantastica "Corsa del carro del Sole" e per la cappella "Colleoni" a Bergamo nel 1732-33.

La sua creatività

 Le opere di decorazione, le pale d'altare, le tele mitologiche  storiche si susseguirono senza interruzione in questi anni in cui la creatività dell'artista appare inesauribile; il soffitto per S. Maria dei Gesuati a Venezia nel 1737-39, i dipinti per la scuola dei Carmini nel 1740-44, quelli per palazzo "Labia" con "Storie di Antonio e Cleopatra" nel 1747-50 ne costituiscono altrettante tappe.

 

Le decorazioni

 Sollecitato da pressanti richieste nel 1750 Tièpolo si recò a Wurzburg per attendere alla decorazione della Kaisersaal e dello scalone d'onore della residenza del principe-vescovo. Al ritorno da Wurzburg risalgono la decorazione della villa "Valmarana ai Nani" presso Vicenza, la "Gloria della famiglia Pisani" nella valle di Stra e il ciclo decorativo per palazzo Rezzonico a Venezia.

 

Gli ultimi anni

 L'ultima fase dell'attività di Tièpolo si svolse a Madrid, dove fu impegnato nella realizzazione dell "Gloria della Spagna" nella sala del trono nel 1756 e di una serie di sette pale per Aranjuez nel 1770, sua opera estrema.

 

 

The Immaculate Conception

 

"Apollo e Diana"

 

"Rinaldo abbandona Armide"

 

 

 

Opere principali

  § "Agonia nell'orlo" e "Incoronazione di spine" olio su tela nel 1745-50 esposto ad Amburgo a Kunsthalle;

 § Decorazione ad affresco nella Cappella Colleoni a Bergamo nel 1732-33;

  § "Martirio S. Agata" olio su tela del 1750 esposto nella Staatliche Museen di Berlino;

  § "Apparizione della Madonna" olio su tela del 1739-40 nella chiesa di S. Filippo Neri a Camerino;

  §  "S. Tecla libera Este dalla pestilenza" olio su tela del 1758-59 esposta nel Duomo di Este

  § Decorazione della sala del trono "Gloria della Spagna", saleta " Apoteosi della Monarchia spagnola", sala della guardia "Apoteosi di Enea" del 1731;

  § Decorazione ad affresco del 1731 a Palazzo Dugnani a Milani;

  § "La corsa del carro del Sole" affresco del 1740 a Palazzo Clerici di Milano;

  § "L'Adorazione dei Magi" olio su tela del 1753 nella Alte Pinakothek di Monaco;

  § "Crocifissione" olio su tela del 1745-50 ca. esposto nel City Art Museum di St. Louis;

  § "Gloria della famiglia Pisani" affresco del 1761 a Villa Pisani a Stra;

  § Decorazione ad affresco "Storie bibliche" e "Caduta degli angeli ribelli" del 1726-28 nel palazzo Vescovile di Udine;

  § Decorazione ad affresco del 1726-28 nella Cattedrale di Udine;

  § "Gloria di S. Domenico" affresco del 1737-39 nella chiesa di S. Domenico a Venezia;

  § "Miracolo della S. Casa di Loreto" del 1743-44 su tela ma risultò uno studio preparatorio per un affresco nelle Gallerie dell'accademia a Venezia;

  § "Storie di Antonio e Cleopatra" affresco del 1747-50 nel Palazzo Labia di Venezia;

  § "Nettuno offre le ricchezze del mare aVenezia" olio su tela sulla sovrapporta del palazzo Ducale a Venezia;

  § Decorazione della "Storie dell'Eneide", della "Gerusalemme liberata", dell' "Orlando Furioso", dell' "Iliade e di Ifigenia" a Villa Valmarana a Vicenza;

  § Celebrazione dell' "Imperatore Federico Barbarossa" e l' "Olimpo e le parti del Mondo" affresco del 1751-53 nel palazzo Residenziale di Wurzburg.

 

 

 

 

  Home  |  Introduzione  |  Storia dell'Arte  |  Tavole cronologiche  |  Artisti  |  Eventi  |  Nudo nell'Arte   |  Impressionismo  |   Immagini per Desktop

 Home  |  Introduction  |  Art's history  |  Chronological tables  |  Present day Artist's  |  Artists of the past  |  Astrology in the Art   Naked in the Art's   |   Impressionism  |  Desktop

 

 Artinvest2000 Il Portale internazionale delle Arti Copyright 1999-2011© E' severamente vietata la riproduzione anche parziale dei contenuti di questo Portale senza la preventiva autorizzazione. Qualunque illecito verrà perseguito a norma di Legge.