Google
 
 

 

 

Skype test per contattare Artinvest2000 senza costi.

Non hai Skype: scaricalo qui: download

 

Dal 35000 al 2500 a.C. | Dal 2500 al 500 a.C. | Dal 500 al 1° sec. a.C. | Dal II° Sec al 500 d.C. | Dal 500 al 1000 | Dal 1000 al 1400 | Dal 1400 al 1600 | Dal 1600 al 1980

 

TAVOLE CRONOLOGICHE: dal  II° SEC. al 500 d.C

a.C. EUROPA, VICINO ORIENTE, NORD AFRICA ASIA AMERICA
200

ARTE ROMANA (dal II sec. a. C. al IV d. C.)

Scambio di impulsi culturali dal centro alla periferia e mantenimento delle caratterizzazioni lo­cali nelle singole aree dell'impero.

Età repubblicana, ll-l secolo a.C.

Architettura: derivazione etrusco-italica e influenza ellenistica nell'architettura dei templi: basiliche con abside circolare; archi di trionfo; impiego della volta (tecnica dell'opus cementizio); urbanistica razionale di derivazione ellenistica.

Pittura: tendenza al verismo nei ritratti, pitture trionfali, I stile pompeiano (ellenistico) di decorazione parietale.

Scultura: elementi greci, etruschi, italici concorrono a formare un linguaggio figurativo eclettico (Ara di Domizio Enobarbo).

Età augustea, 44 a.C. - 14 d.C. e degli imperatori Giulio-Claudi, 14-68.

Architettura: classicismo augusteo.

Architettura e decorazione concepite unitariamente.

Scultura: ritratti di Augusto di stile accademico.

Pittura: II stile pompeiano con prospettive architettoniche, paesaggi e grandi scene figurate, elementi ellenistici ed egiziani; III stile pompeiano, riproduzioni di quadri celebri, eleganti scenografie architettoniche, resa miniaturistica.

Età imperiale, 69-192, dagli imperatori Flavi agli Antonini.

Architettura: nuove tecniche costruttive, edifici a volta e a cupola; razionalismo e utilità pratica, sviluppo dell'urbanistica e delle opere pubbliche, costruzioni di edifici civili; ordine corinzio, monumentalità romana; ville suburbane.

Scultura: tentativi di prospettiva (Arco di Tito), rilievi e fregi continui con eventi epici (colonna e foro di Traiano), copie di celebri opere greche, sarcofagi con scene mitologiche greco-romane. In seguito pittoricismo nei ritratti, esaltazione del carattere divino dell'imperatore.

Pittura: IV stile pompeiano, motivi fantastici e impressionistici.

Età tardo-romana (193-337) dagli imperatori Severi a Costantino.

Architettura: audace uso della volta (terme di Caracalla) e della decorazione. Con Diocleziano (284-305), ripresa dell'attività costruttiva, dopo un periodo di decadenza, in forme grandiose (terme di Diocleziano e palazzo di Spalato).

Scultura: esuberante e coloristica; ritratti di rude espressionismo, ritorno al classicismo spiritualizzato. Nell'epoca di Costantino (306-337) in rilievi e ritratti ritorno al classicismo augusteo, fissità, geometrizzazione, posizione preminente dell'imperatore (Arco di Costantino), deformazione delle figure.

Pittura e mosaico: ritratti su legno a tempera ed encausto (El Faiyủm-Egitto), cicli musivi (Piazza Armerina e Africa).

 

India

Dinastia di Kusana (I-IV secolo).

Arte del Gandhàra: buddhismo con caratteri ellenistici su componenti

indo-greche e iranico-partiche.

Arte di Mathura: linguaggio prettamente indiano, prima espressione dell'arte classica.

 

 

Cina

Periodo delle Sei dinastie (220-589), con crisi dell'unità nazionale. Influenze ellenistiche, gandhariche, indiane filtrate attraverso le culture centro-asiatiche. Inserimento nell'architettura tradizionale della pagoda in legno, pietra e mattoni. Arte rupestre con grandi complessi buddhistici (Yunkang, Lung Mèn e Grotta dei Mille Buddha). Nella scultura rappresentazioni del Buddha e di Bodhisattva.

 

India

Periodo classico (IV-V secolo).

Dinastia Gupta: civiltà e arte indiana vera e propria. Templi buddhistici (Sarnath, Sanchi) in pietra con architrave; templi indù, sculture grandiose, cicli di pittura nelle grotte sacre (Ajanta).

Mesoamerica

Periodo classico (100 a.C. - 900 d.C).

Cultura di Teotihuacàn nella valle di Messico: grandi centri urbani monumentali, templi della luna e del sole, piramidi, pittura parietale, statue antropomorfe e stele, maschere, terracotta decorata.

 

Cultura degli Zapotechi nella regione di Oaxaca nel Messico meridionale: architettura di forme basse e orizzontali (Monte Alban), scultura e pittura con finalità politiche e religiose, bassorilievi astratti e urne funerarie antropomorfe.

 

Cultura dei Maya nello Yucatàn e Messico meridionale, Guatemala, Honduras.

Architettura: sviluppo delle città; templi su piramidi, edifici per i sacerdoti, osservatori, sferisteri per il gioco sacro della pelota.

Scultura: monumentale architettonica, stele con calcoli astronomici o raffigurazioni simboliche, figurine fittili.

Pittura: scene cerimoniali e di guerra, ceramica nera con decorazioni incise, ceramica dipinta; lavorazione della pietra dura.

 

Cultura dei Totanachi nel golfo del Messico e Sierra Madre orientale: piramidi su base rettangolare o rotonda, scultura in pietra (asce), ceramica, teste 'sorridenti' in terracotta.

Nel periodo classico sono presenti anche le culture Guerrero, Colima, Nayarit, Yalisco, Taraschi.

 

 

 

 

 

 

 

Ande centrali

Periodo classico (200-1000). Cultura Mochica sulla costa settentrionale del Perù: architettura in adobe, ceramica configurata e realistica di provenienza tombale, vasi ritratto.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

d.C.

100

300

 

 

VICINO ORIENTE, EUROPA

ARTE BIZANTINA (330-1453)

Impero romano d'Oriente.

 

Architettura: basilica ipostila a tre navate (S. Giovanni in Studio, Costantinopoli), martyrion a pianta centrale, cruciforme, a raggiera (S.Babila ad Antiochia).

Scultura: decorazione di capitelli, pulvini e transenne di grande raffinatezza, a bassorilievo, intaglio e traforo.

Pittura e mosaico: cicli musivi a Salonicco e Ravenna con figure rigide e stilizzate. Oreficerie e avori.

 

Periodo giustinianeo (527-565). Strutture a volta (S. Sofia a Costantinopoli, S. Vitale a Ravenna); iconostasi.

 

Periodo iconoclasta (726-843) Rappresentazione della divinità sotto forme simboliche e motivi decorativi di tipo islamico; arte di corte con intenti celebrativi. Basiliche a croce greca con 5 cupole (Panaghia Calchéon a Salonicco). Decadenza della pittura.

 

 

 

 

500

 

 

EUROPA

ARTE PALEOCRISTIANA (300-VI sec).

Nei primi tre secoli distinzione dell'arte cristiana da quella romana solamente per le tematiche religiose; dopo l'Editto di Costantino (313) la libertà religiosa stimola i cristiani a elaborare una nuova identità artistica.

Architettura: basilica a sala rettangolare e poi a navate e transetto, forma a croce (S. Maria Maggiore, S. Sabina a Roma, S. Teda a Milano, S. Apollinare in Classe e S. Apollinare Nuovo a Ravenna); edifici di culto a pianta centrale, soprattutto battisteri e mausolei (mausoleo di S. Costanza a Ravenna e chiesa di S. Lorenzo a Milano).

Pittura: affreschi simbolici nelle prime catacombe (di Domitilla, di Callista); dopo il 313 anche i cicli decorativi a mosaico (S. Costanza, S. Pudenziana), mosaici di Aquileia e S. Maria Maggiore a Roma.

Scultura: rilievi su lastre funebri e sarcofagi (sarcofago del Buon Pastore e sarcofago di Giunio Basso).

Dal 35000 al 2500 a.C. | Dal 2500 al 500 a.C. | Dal 500 al 1° sec. a.C. | Dal II° Sec al 500 d.C. | Dal 500 al 1000 | Dal 1000 al 1400 | Dal 1400 al 1600 | Dal 1600 al 1980

 

  Storia dell'Arte

 

  Home  |  Introduzione  |  Storia dell'Arte  |  Tavole cronologiche  |  Artisti  |  Eventi  |  Nudo nell'Arte   |  Impressionismo  |   Immagini per Desktop  |  Movimenti artistici

 Home  |  Introduction  |  Art's history  |  Chronological tables  |  Present day Artist's  |  Artists of the past  |  Astrology in the Art   Naked in the Art's   |   Impressionism  |  Desktop

 

Copyright © 1999-2008 Artinvest2000 - P. IVA 09099550015 - Tutti i diritti riservati.