Pablo Picasso (1881 - 1973)  Pagina 1  (2) (3)

Artinvest2000. Pablo Picasso, The Tragedy (la tragedia), 1903, oil on wood, National Gallery of Art, Washington D.C.    Artinvest2000. Pablo Picasso,  La Vita (Life) 1903, oil on canvas, Cleveland Museum of Art.    Artinvest2000. Pablo Picasso: "Family of Saltimbanques" ( Famiglia di saltinbanchi ), 1905, National Gallery of Art, Washington D.C    Artinvest2000. Pablo Picasso: "Famille d'acrobates avec singe" 1905, India ink, goauche, watercolor & pastel on cardboard, 104x75 cm. Formerly Conrad Pineus Collection, Göteborg; Göteborgs Konstmuseum, Göteborg.    Artinvest2000. Pablo Picasso: "Deux femmes nues" 1909, oil on canvas, 100x81 cm. Private collection N.Y.

I contenuti audio di questo sito sono letti dalla voce di Ciro Imparato. Il Web parlante è un servizio  www.lavoce.net : gli specialisti della Dizione e del Public Speaking.

   English version

Picasso Pablo 1881 - 1973 Picasso Pablo:  (prima parte)  fu pittore, scultore e incisore, nacque a Màlaga nel 1881 e scomparve a Mougins nel 1973. 
 


La forza creativa


 Per la forza creativa che trapela dalla sua opera è ritenuto uno dei massimi artisti del secolo. Figlio di José Ruiz Blasco, professore di disegno alla Escuela de Artes Oficios di Màlaga, da cui trasse i primi insegnamenti. Del primo anno di studi all'accademia La Lonja di Barcellona è "Scienza e carità" nel Museo Picasso di Barcellona eseguita nel 1896-97. 



Il realismo spagnolo


 Nel 1897 Picasso si legò all'ambiente artistico e letterario del cabaret Els Quatre Gats e iniziò a svolgere attività di illustratore per alcune riviste. Dopo un primo viaggio a Parigi, l'artista condusse le sue prime e positive esperienze artistiche operando nel filone del realismo spagnolo. Dopo un secondo soggiorno a Parigi le opere dell'artista si ispirarono ad aspetti della condizione umana, alla cui resa drammatica contribuirono ricordi di Spagna e l'essenzialità di visione di H. Toulose Lautrec. Egli ricorse all'uso di una contenuta monocromia azzurra che ben si adatta alle sue dolorose e malinconiche immagini e che caratterizza quello che fu definito il "periodo blu", protrattosi fino alla primavera del 1904. In questo periodo creò rilevanti opere tra cui: "Il ritratto di Jaime Sabartés"; "Bevitrice d'assenzio"; "Il vecchio ebreo"; e "Il vecchio chitarrista cieco".



Il mondo del circo


 Nella primavera del 1904 l'artista lasciò la Spagna per trasferirsi definitivamente a Parigi, dove trovò studio presso P.Durio a Montmartre, nell'edificio divenuto poi famoso come Bateau lavoir, dove fu attivo uno dei primi gruppi del cubismo. Il mondo del circo fu tema ricorrente della maggior parte delle opere di quegli anni , realizzate con quel morbido color di incarnato che caratterizzò tra il 1905 e il 1906 il "periodo rosa". Due opere del suddetto periodo sono:"La famiglia di acrobati" e "La toilette".

 

Pablo Picasso (1881 - 1973) Ritratto di Susanna Bloch,1904, olio su tela 65x54 cm. Museo d'Arte San Paolo del Brasile.

Le Bateau lavoir



La scultura


 In Olanda a Schooridam nell'estate del 1905, maturarono i presupposti della prima autentica prova scultorea di Picasso "Il buffone". Numerosi i dipinti di questo periodo , tra cui "I saltimbanchi" e la "Fillette à la boule". La medesima concezione di ricerca di risalto appare documentata nelle opere grafiche di questo periodo. Durante il soggiorno in Spagna Picasso fu il più sensibile a sollecitazioni della primitiva scultura liberica: ne fa fede la concisa e plastica immagine del "Ritratto di Gertrude Stein".  
 


Il cubismo


 Nel 1907 anno di incontro con D.H. Kahnweiler, G. Braque e A. Derain, l'artista realizzò "Les demoiselles d'Avignon". Esso nacque nell'anno in cui si tenne a Parigi la grande retrospettiva di P. Cézanne, la cui opera segnò il punto di partenza del nascente cubismo. Con G. Braque Picasso ricercò la soluzione al problema della terza dimensione e le tappe di questa ricerca sono segnate nella resa volumetrica dei geometrici e sfaccettati paesaggi eseguiti da Picasso nell'estate del 1908 e La Rue des Bois. I primi e autentici paesaggi cubisti dell'iniziale fase analitica furono quelli eseguiti da Picasso nell'estate del 1909 a Horta de Hebro. Negli anni 1911-12 l'artista nel suo soggiorno a Céret ebbe il momento di maggiore contatto con la pittura di G. Braque, che di quel movimento fu il teorico più convinto.



Il cubismo sintetico


 Nel 1912 fu attivo ad Avignone, a Céret e poi a Sorgues, dove ancora a stretto contatto con G. Braque diede vita alle maggiori opere cubiste iniziando il collage, invenzione che accanto a quella del papier collé di G. Braque, ebbe importanti conseguenze nello sviluppo dell'arte dedaista e poi surrealista. Negli anni 1913-14 maturò l'esperienza del cubismo sintetico, per cui l'oggetto tende a essere ricostruito in piani semplificati, ne sono l'esempio queste opere: "Foglio di musica e chitarra", "Donna in poltrona davanti al caminetto", "Bicchiere di assenzio" e "Arlecchino". Il suo fondamentale documento del cubismo sintetico è "I tre musicisti" eseguito nel 1921 ora visibile nel Museum of Modern Art di Philadelphia.

 

Il surrealismo


 Nel 1925 esaurita l'ispirazione cubista, Picasso approdò al surrealismo , molto chiaro nell'opera "La danza" composta nel 1925 ed ora nella Tate Gallery di Londra. Le esperienze successive dell'artista, dalle piccole composizioni di acceso cromatismo eseguite nel 1928 a Dinard fino alle creazioni del cosiddetto "periodo dei mostri", in cui eseguì "Donna in riva al mare" nel 1930, questi costituiscono imprevedibili superamenti di un linguaggio artistico destinato a sempre rinnovarsi.



L'espressionismo


 Nel 1934 soggiornò in Spagna riprendendo il prediletto tema della corrida. Dopo la parentesi surrealista Picasso fece emergere in tutta pienezza di segno e di colore il suo fondo espressionista con il capolavoro, riassuntivo della moderna interpretazione degli orrori della guerra come "Guernica" nel 1937 dove l'ispirazione fu il bombardamento tedesco del piccolo villaggio spagnolo. Negli anni del dopoguerra l'attività di Picasso si esplicò in molteplici settori. Oltre alla numerosa produzione litografica degli anni 1945-46, particolarmente copiosa e intensa fu la sua opera di ceramista e, non meno importante l'attività scultorea.


Le opere maggiormente note


 Tra le opere più note rappresentate soprattutto da animali è "La Capra" eseguita nel 1950 ora nel Museum of Modern Art a New York, assemblage di oggetti trovati o di uso comune fusi poi in bronzo. Del 1949 è la celebre "Colomba della pace" disegnata per il manifesto del Congresso della pace mondiale a Parigi.


Gli ultimi anni


 Gli avvenimenti politici dell'inizio degli anni Cinquanta sono documentati nel "Massacro in Corea" del 1951 e dai due pannelli della "Guerra" e della "Pace" eseguiti tra 1952 e il 1953, per la cappella di Vallauris. Seguirono poi i cicli delle variazioni, dalla serie sulle "Donne di Algeri" di E. Delacroix nel 1954-55 a quella su "Les Menines" di D. Velàzquez nel 1957, fino a quelle dedicate al "Déjeuner sur l'herbe" di E. Manet nel 1960 e al "Ratto della Sabine" di N. Poussin, eseguita nel 1962. Tema costante degli anni Sessanta è la composizione Pittore e modella.

 


Opere principali:


Barcellona - Museo Picasso:
  § "Scienza e carità" olio su tela del 1896-97;
  § "Les Menines" olio su tela del 1957.


New York:
  § "Le Moulin de la Galette" olio su tela del 1900 esposto al Guggenheim Museum;
  § "Donna che stira" olio su tela del 1904 esposto al Guggenheim Museum.
  § "Arlecchino pensoso" olio su tela del 1901 esposto al Metropolitan Museum;
  § "Ritratto di Gertrude Stein" olio su tela del 1906 esposto al Metropolitan Museum.


New York - Museum of Modern Art:
  § "Les demoiselles d'Avignon" olio su tela del del 1907;
  § "Tre donne alla fontana" olio su tela del 1921;
  § "Bicchiere di assenzio" scultura del 1914;
  § "Capra" opera di scultura risalente al 1950.


Parigi - Musée Picasso:
  § "Natura morta con sedia di paglia" collage su tela del 1912;
  § "Olga in poltrona" olio su tela del 1917;
  § "Il flauto di Pan" olio su tela del 1923;
  § "Massacro in Corea" olio cu compensato del 1951;
  § "Déjeuner sur l'herbe" olio su tela del 1960;
  § "Testa di toro" opera di scultura del 1943.


  § "La vita" olio su tela del 1903 ora esposto nel Museum of Art di Cleveland.
  § "La famiglia di acrobati"del 1905 esposto al Pushkin State Museum of Fine Arts, Moscow.
  § "Guernica" olio su tela del 1937 esposto nel Centro de arte Reina Sofia a Madrid.
  § "Donna in blu" olio su tela del 1901 esposto nel Museo de arte moderno a Madrid.
  § "Donna con ventaglio" olio su tela del 1909 esposto al Museo Puskin di Mosca.
  § "Ritratto di Ambroise Vollard" olio su tela del 1909-10 esposto al Museo Puskin di Mosca.

 

Segue Picasso: pagina 2 - 3

Artinvest2000. Pablo Picasso: Girl with a Boat -Ragazza con barca - (Maya Picasso), 1938, oil on canvas, Rosengart Collection, Lucerne    Artinvest2000. Pablo Picasso: "Woman with a Crow" ( donna con corvo ), 1904, charcoal, pastel, and watercolor on paper, Toledo Museum of Art.    Artinvest2000. Pablo Picasso: "Weeping Woman" ( donna in lacrime ), 1937, Tate Gallery, London    Artinvest2000. Pablo Picasso: "Jacqueline in the Studio" 1956, oil on canvas, City of Lucerne.    Artinvest2000. Pablo Picasso,   First Communion (Prima comunione), 1895-96, oil on canvas, Museo Picasso, Barcelona.
 

Segue Picasso: pagina 2 - 3

 

Il nudo nell'Arte

 

GUARDA ANCHE: Leonardo's biography Leonardo da Vinci      Picasso's biography Pablo Picasso      Cezanne biography Paul Cézanne   Raffaello's biography. Raffaello Sanzio   Botero Fernando

 

 

 

  Home  |  Introduzione  |  Storia dell'Arte  |  Tavole cronologiche  |  Artisti  |  Eventi  |  Nudo nell'Arte   |  Impressionismo  |   Immagini per Desktop  |  Movimenti artistici

 Home  |  Introduction  |  Art's history  |  Chronological tables  |  Present day Artist's  |  Artists of the past  |  Astrology in the Art   Naked in the Art's   |   Impressionism  |  Desktop