Guido Reni 1575 - 1642

 

 

 

Guido Reni: Il pittore nacque a Bologna nel 1575 e scomparve nella stessa città natale nel 1642.

 

 

 

Reinterpretazione di Caravaggio

Allievo dapprima di D. Calvaert, poi dell'accademia carraccesca degli Incamminati. Nel decennio tra il 1598 e il 1608, a Roma e a Bologna, passò dalla rimeditazione sul manierismo e su Raffaello a una interpretazione in chiave classicamente naturalistica del realismo caravaggesco.

 

 

 

Importanti commissioni

 La protezione di Scipione Borghese gli procurò una serie di importanti commissioni a Roma da parte del pontefice PaoloV: l'artista attese dunque alla decorazione di due sale in Vaticano, delle cappelle di S. Andrea e di S. Silvia in S. Gregorio Magno al colle Celio, della Cappella Paolina in S. Maria Maggiore. Dipinse in questi anni la "Strage degli Innocenti" e la "Aurora". Ritornato definitivamente nella città natale nel 1614, arricchì il suo linguaggio figurativo di note altamente retoriche nella "Gloria di S. Domenico" per l'omonima chiesa bolognese, e di tonalità più calde d'influsso neoveneto, mentre una vena di classicismo si esprime in "Atalanta e Ippomene" e nel "Battesimo di Cristo". Fu autore di un folto gruppo di opere con soggetto religioso "Estasi di S. Andrea Corsini" e "Crocifissione".

 

 

 

Strutture più libere

 Nella fase ultima dell'attività del Reni le forme del classicismo sembrano cedere a un impulso interiore che si esprime in nuove e più libere strutture compositive ad esempio "Lucrezia" e "Cleopatra". 

 

"Battesimo di Cristo" 1623

"Angelo dell' annunciazione"

"Ritratto di vecchia donna" 1611/12

Cliccate sulle immagini per ingrandirle

 

 

 

 

Opere principali

 

 

Bologna - Pinacoteca nazionale

 

 

  § "Strage degli Innocenti olio su tela del 1611;

  § "Sansone vittorioso" olio su tela del 1611-12;

  § "Pietà dei Mendicanti" olio su tela del 1614-16;

  § "Pala del voto o della peste" olio su seta del 1631-32;

  § "Ritratto della madre" olio su tela.

  § "Atalanta e Ippomene" olio su tela del 1615-25 ca. esposto nella Gallerie Nazionali di Capodimonte a Napoli;

  § "Adorazione dei pastori" olio su tela del 1640 ca. esposto nella Certosa di S. Martino a Napoli.

  § "Ratto di Elena" olio su tela del 1631 esposto al Musée du Louvre di Parigi.

  § decorazione della cappella dell'Annunciata, affresco del 1609-11 esposto al Palazzo del Quirinale a Roma;

  § "Aurora" affresco del 1613-14 esposto a Palazzo Rospigliosi-Pallavicini a Roma;

  § "S. Michele Arcangelo" dipinto su seta ed esposto nella Chiesa dei Cappuccini a Roma.

  § "La Crocifissione di S. Pietro" olio su tela del 1604-05 esposto nella Pinacoteca vaticana in Vaticano.

  Home  |  Introduzione  |  Storia dell'Arte  |  Tavole cronologiche  |  Artisti  |  Eventi  |  Nudo nell'Arte   |  Impressionismo  |   Immagini per Desktop  |  Movimenti artistici

 Home  |  Introduction  |  Art's history  |  Chronological tables  |  Present day Artist's  |  Artists of the past  |  Astrology in the Art   Naked in the Art's   |   Impressionism  |  Desktop

Artinvest2000 Il Portale internazionale delle Arti Copyright 1999-2007© E' severamente vietata la riproduzione anche parziale dei contenuti di questo Portale senza la preventiva autorizzazione. Qualunque illecito verrà perseguito a norma di Legge. Utilizzare la risoluzione 1024x768