Too soon in English

TAVOLE CRONOLOGICHE: dal 35000 al 2500 a.C

 

a.C. Paleolitico (comparsa dell'Homo sapiens sapiens)
35.000 EUROPA AFRICA ASIA AMERICA OCEANIA
  Province franco-cantabrica e mediterra­nea: sculture a tutto tondo di figure femminili simboli di fertilità (Veneri), pitture e incisioni rupestri, fregi zoomorfi, poi anche antropomorfi. Europa centrale: arte naturalistica e arte geometrizzante e schematica. Giacimenti archeologici paleolitici nelle regioni settentrionali, in Tanzania, Kenya, Uganda, Somalia, Etiopia, Congo, Angola. Siberia: sculture. Giacimenti archeologici paleolitici in Afghanistan, Iraq, Palestina, Siria, Giappone. Giacimenti archeologici paleartici nella Mesoamerica e sugli al­tipiani peruviani.

Australia

Culture di tipo mesolitico e neoli­tico, con affinità con le culture protoneolitiche dell'Indocina. Arte rupestre con temi naturalistici e mitici, rozze sculture paliformi, immagini di antenati, figure 'a raggi X' con evidenziati scheletri e organi interni; decorazioni geometrico-simboliche su armi, strumenti cultuali, incisioni su conchiglie, intrecci policromi, cor­tecce dipinte.

Micronesia

Industria con tecniche pienamen­te neolitiche e scarsa produzione artistica.

Tasmania

Rozza industria su scheggia di ti­po paleolitico medio o pseudo paleolitico.

Melanesia e Nuova Guinea

Alle tecniche neolitiche si affian­ca un'arte tribale ricca e variata. Interessanti le maschere di forme e materiali vari e dotate di appen­dici diverse.

Polinesia

Poche statue a tutto tondo ma di grande interesse (Tangaroa, divi­nità del mare, delle isole australi; Te Rongo, divinità creatrice, del­le isole Cook; gigantesche statue in trachite dell'Isola di Pasqua).

Al momento del contatto con le civiltà occidentali, av­venuto tra il XVI e il XVIII se­colo, tutto il continente ocea­nico si trovava, dal punto di vista culturale, in una fase corrispondente all'età della pietra a causa dell' isolamen­to dal resto del mondo e tra le stesse isole. La produzione artistica la­scia intravedere contatti di epoche molto lontane con popolazioni americane, asia-tiche e scandinave.

8.000

Neolitico (Primi insediamenti stabili e inizio dell'agricoltura)

 

Bacino mediterraneo (ceramica impressa) e regione danubiana (ceramica decorata a bande o a punzone): villaggi di capanne, inu­mazione, corredi funebri.

Arte rupestre nell'Africa sahariana (600C-1000) sull'Atlante, nel Tassili e nelle zone ru­pestri del Sahara (epoche venatoria, pastora­le, del cavallo) e in Africa australe. Egitto(dal 5000): culture di tipo neolitico.

 

Arte neolitica in Mesopotamia, Anatolia e Iran (ceramiche di Susa).

Palestina (8500): a Gerico il più antico abitato agricolo. Beluchistan e Mar Caspio: fasi preceramiche.

Turchia: pitture di Catal Hùyùk. Cina: contatti con le culture si-beriane.

Giappone (4000-400): cultura neolitica del periodo Jòmon con manufatti fittili e 'ceramica a cordicella'.

ARTE MESOAMERICANA

(5000 a.C. - 1500 d.C.)

Area culturale dell'America Cen­trale coincidente con i territori co­stieri e meridionali del Messico. Guatemala, Salvador, Belize. Honduras occidentale.

Mesoamerica

Periodo formativo (5000-1500). Prime piramidi in terra battuta de­dicate al culto solare (Cuicuilco).

3.500

Prime grandi civiltà storiche (inizio della metallurgia e sviluppo della scrittura)
  EUROPA AFRICA VICINO ORIENTE AMERICA

Europa centro-settentrionale: complessi

megalitici (dolmen, menhir, cromlech); Stonehenge (Gran Bretagna), Carnac (Francia).

Civiltà egee (2500-1100)

Isole Cicladi (2500-1750)

■Ceramiche  con  decorazioni  geometriche.

Scultura: idoli femminili di marmo.

 

ARTE EGIZIA (3500-300)Periodo predinastico (3500-3100). Necropoli con oggetti, vasi e statuette, tavoletta a rilievo di re Narmer.
Periodo dinastico (3100-2650) I e II dinastia (età tinita).
Unificazione di Alto e Basso Egitto. Testa di mazza di re Scorpione.
Antico Regno (2650-2150) III-IV dinastia.
Architettura: grandi piramidi a gradoni e poi a facce lisce, necropoli con mastabe.
Decorazione parietale sia scolpita sia dipinta bidimensionale, secondo stereotipi e canoni precisi. ■Scultura: forma ieratica, astratta idealizzante per la grande statuaria; forme realistiche per le piccole statue del corredo funebre.

ARTE DELLE CIVILTÀ MESOPOTAMICHE (3100 300)
Perìodo predinastico (3100-2900)


Architettura religiosa in mattone, templi di Uruk, prime forme di ziqqurat.
Periodo protodinastico sumerico
(2900-2400 a.C).
Scultura: raffigurazioni ieratiche e astratte che puntano sui valori trascendenti; incisioni su sigillo; rilievi su lastre. Architettura: tempio come centro della vita della città (Ur).
Arte fenicia (3000-1000 ca.).

ARTE ANDINA
(3500 a.C. - 1500 d.C.) Ande settentrionali comprendere la Colombia e l'Ecuador; Ande centrali comprendenti Perù e Bolivia; Ande meridionali comprendenti Cile e Argentina.

3.100
2.500
 

Dal 35000 al 2500 a.C. | Dal 2500 al 500 a.C. | Dal 500 al 1° sec. a.C. | Dal II° Sec al 500 d.C. | Dal 500 al 1000 | Dal 1000 al 1400 | Dal 1400 al 1600 | Dal 1600 al 1980

 

  Storia dell'Arte

 

  Home  |  Introduzione  |  Storia dell'Arte  |  Tavole cronologiche  |  Artisti  |  Eventi  |  Nudo nell'Arte   |  Impressionismo  |   Immagini per Desktop

 Home  |  Introduction  |  Art's history  |  Chronological tables  |  Present day Artist's  |  Artists of the past  |  Astrology in the Art   Naked in the Art's   |   Impressionism  |  Desktop

Artinvest2000, International Arts Portal Copyright 1999 -2007©
Any Site contents reproduction, even partial, is strictly prohibited, unless preventively authorized. Any illicit one will be pursued according to the relevant laws. Optimized  for 1024x768 or higher resolution.